Politica di investimento

Premessa

Industrial Stars of Italy S.p.A. (“ISI” o la “Società”) è una delle prime special purpose acquisition company (c.d. “SPAC”) costituite in Italia ossia una società appositamente costituita con l’obiettivo di reperire, attraverso il collocamento dei relativi strumenti finanziari presso investitori e la conseguente ammissione alle negoziazioni sul sistema multilaterale di negoziazione AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale (“AIM Italia”) organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., le risorse finanziarie necessarie e funzionali per porre in essere, previa attività di ricerca e di selezione, un’operazione di acquisizione e/o aggregazione con una singola società operativa (c.d. target).

Ai sensi dell’art. 4 dello Statuto, la Società ha, infatti, per oggetto sociale la ricerca e la selezione di potenziali acquisizioni di partecipazioni in altre imprese e di altre forme di potenziale aggregazione della società stessa con altre imprese attraverso, a mero titolo esemplificativo, ma non limitativo, fusione con l’impresa selezionata, acquisizione con qualunque modalità di legge (ivi inclusa la sottoscrizione e la compravendita) di partecipazioni nella impresa selezionata, operazioni di conferimento (ciascuna operazione, a seconda del caso, l’“Operazione Rilevante”) e la realizzazione dell’Operazione Rilevante.

L’effettiva attuazione dell’Operazione Rilevante sarà sottoposta alla preventiva approvazione dell’Assemblea dei soci e alla conseguente modifica dell’oggetto sociale dell’Emittente, che preveda l’attività di amministrazione e gestione delle partecipazioni acquisite nella società target ovvero lo svolgimento dell’attività di impresa della medesima target, in caso di aggregazione societaria.

La Società, entro la prima tra le seguenti date: (i) il 31 dicembre 2015; ovvero se anteriore (ii) il 24° (ventiquattresimo) mese successivo dalla data di ammissione delle azioni ordinarie della Società sull’AIM Italia dovrà identificare una società target e approvare l’Operazione Rilevante, utilizzando principalmente le risorse raccolte mediante l’operazione di collocamento dei relativi strumenti finanziari presso investitori e la conseguente ammissione alle negoziazioni sull’AIM Italia; decorso tale termine senza che alcuna Operazione Rilevante sia approvata dall’Assemblea dei soci, la Società si scioglierà per il decorso del suo termine di durata e verrà avviata la procedura di liquidazione. 

1. Politica di investimento. Rilievi preliminari

La Società intende condurre la propria politica di investimento in conformità alle linee guida ed ai criteri di seguito descritti, i quali sono peraltro soltanto esemplificativi e non esaustivi. Il Consiglio di Amministrazione della Società potrà dunque selezionare e proporre agli azionisti opportunità di investimento in società che soddisfino, anche solo parzialmente, diverse linee guida e criteri di investimento.

ISI si propone di indirizzare la propria attività di investimento verso società italiane di medie dimensioni, non quotate, posizionate in nicchie di mercato, ad alto potenziale di crescita e di marginalità ed attive sia a livello nazionale sia internazionale in differenti settori, con esclusione delle società attive nei settori biotecnologico, immobiliare, finanziario, assicurativo e delle energie rinnovabili.

Sono inoltre esclusi investimenti in società di start-up per via della rischiosità implicita degli investimenti in aziende con scarsa o assente operatività storica che non consentono adeguata valutazione del relativo posizionamento competitivo, nonché investimenti in favore di imprese in situazione di turnaround.

La Società intende effettuare la ricerca della società target principalmente nei seguenti ambiti: 
  • società a controllo familiare, intenzionate ad accedere rapidamente alla quotazione ed i cui azionisti siano disponibili ad accettare una parziale diluizione della propria partecipazione a fronte dell’immissione delle risorse finanziarie della Società con l’obiettivo di finanziare un piano di sviluppo;
  • società partecipate da fondi di private equity impossibilitati, o comunque non interessati, ad immettervi ulteriori capitali di rischio per finanziarne lo sviluppo e per i quali la quotazione può rappresentare a tempo debito una buona opportunità di exit;
  • società considerate non più strategiche da gruppi italiani o multinazionali di controllo a seguito di riorganizzazioni o mutamenti strategici dai relativi azionisti di controllo, perché interessati, ad esempio, a concentrare le proprie risorse finanziarie e l’attività del management sul core business.

2. Tipologie di operazioni di investimento e tipologia di beni oggetto dell’attività di investimento

Nell’ambito di tale politica di investimento, particolare attenzione sarà riservata agli investimenti in favore di società target che abbiano un business model caratterizzato da:
  • Posizionamento strategico difendibile. La società target si dovrà caratterizzare per un buon posizionamento competitivo, attuale o potenziale, in una o più nicchie di mercato che per know how di prodotto e/o di processo, tipologia della clientela, quota di mercato relativa, marchio, posizionamento nei canali di distribuzione, presenza in mercati esteri abbia elevate barriere all’ingresso e, pertanto, risulti facilmente difendibile.
  • Generazione di cassa storica e prospettica sostanzialmente positiva. ISI intende focalizzare la propria attività di ricerca e selezione verso società target che storicamente abbiano realizzato uno stabile sviluppo operativo e di generazione di cassa e che presentino un business model adeguato al loro mantenimento e/o sviluppo prospettico.
  • Prospettive di crescita significative, sia a livello nazionale che a livello internazionale. ISI intende focalizzare la propria attività di ricerca e selezione verso società target che abbiano una prospettiva di crescita sia a livello nazionale che a livello internazionale in quanto a giudizio della Società, nell’attuale contesto di mercato, le aziende di medie dimensioni italiane hanno l’esigenza di intraprendere piani di espansione in mercati esteri, a livello commerciale e/o produttivo, per mantenere o rafforzare la propria posizione competitiva nazionale.
  • Management aperto ad avviare una nuova fase di sviluppo per la propria azienda. ISI intende rivolgere la propria attenzione verso società target con un management propenso a condividere un progetto di sviluppo volto alla creazione di valore per tutti gli azionisti privilegiando piani di sviluppo internazionali.
I criteri sopra rappresentati sono esemplificativi e non esaustivi. Pertanto potranno essere selezionate e proposte agli azionisti della Società opportunità di investimento in società che soddisfino anche solo in parte i criteri sopra elencati.

3. Requisiti geografici, settoriali e dimensionali delle società oggetto di investimento

ISI rivolgerà la propria attenzione soprattutto verso società italiane di medie dimensioni, non quotate, che operano sia a livello nazionale sia a livello internazionale. Al fine di poter cogliere le migliori fra le molteplici opportunità d’investimento attualmente presenti sul mercato, la Società non ha individuato specifici settori.

Tuttavia, ISI esclude a priori le società operanti nel settore biotecnologico, immobiliare, finanziario, assicurativo e delle energie rinnovabili nonché le società di start-up e le imprese in situazione di turnaround.

Indicativamente la Società rivolgerà la propria attenzione soprattutto ma non solo verso società caratterizzate da un equity value compreso tra 150 e 200 milioni di Euro.
AIM Italia